News
news-generica.png

Nuovi termini di risposta ai reclami

Secondo quanto previsto dalle “Disposizioni sui sistemi di risoluzione stragiudiziale delle controversie in materia di operazioni e servizi bancari e finanziari” di Banca d’Italia del 12 agosto 2020, dal 1° ottobre 2020 si applicano le modifiche alla sezione XI, paragrafo 3 delle “Disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari - correttezza delle relazioni tra intermediari e clienti” di cui al provvedimento di Banca d'Italia del 19 marzo 2019, aventi ad oggetto i tempi massimi di risposta da parte degli intermediari ai reclami della clientela.

In particolare i tempi massimi per la risposta ai reclami della clientela vengono estesi da 30 a 60 giorni di calendario dalla ricezione del reclamo.

Per quanto concerne i reclami relativi ai servizi di pagamento, i tempi massimi di risposta non sono superiori a 15 giornate lavorative dalla ricezione del reclamo. Se, in situazioni eccezionali, l’intermediario non può rispondere entro 15 giornate lavorative, invia al cliente una risposta interlocutoria, in cui indica in modo chiaro le ragioni del ritardo e specifica il termine entro il quale il cliente riceverà la risposta definitiva, comunque non superiore a 35 giornate lavorative.

I nuovi termini di risposta si applicano ai reclami presentati agli intermediari in data successiva al 1° ottobre 2020.